Bibbia di Manchester

Contatti

+39 333 9860 410

info@illuminatedfacsimiles.com

Illuminated Facsimiles


Bibbia di Manchester

Categoria:
Titoli alternativi – Bibbia Aurea – Rylands Picture Bible – Biblia Ilustrada de Manchester – Bilderbibel von Manchester.
Caratteristiche fisiche – Codice in pergamena, dimensioni 185 x 145 mm, I-48-I carte.
Legatura – Legatura in pelle marrone del XVI secolo, sottoposta a restauro nel 1963 (Misters Durhaus and Wilson).
Regione di origine – Tra gli studiosi non vi è un parere uniforme sulla regione di origine del manoscritto. Generalmente si ritiene che sia stato realizzato in Inghilterra, ma alcuni lo collocano nel Nord-Est della Francia o nelle Fiandre.
Datazione – Tra la fine del XIII secolo e la metà del XIV secolo.
Committenza – Il committente è rimasto sconosciuto. Data la preziosità del manoscritto e soprattutto il largo uso dell’oro, si trattava sicuramente di una persona facoltosa.
Proprietari successivi – La prima informazione a nostra disposizione risale alla fine del XIX secolo. Nel 1893 il libraio antiquario tedesco Ludwig Rosenthal (n. 1840, m. 1928) vendette per circa 360 sterline a James Ludovic Lindsay, XXVI conte di Crawford (n. 1847, m. 1913) una bible historiée «orné de 48 grandes miniatures». Il manoscritto entrò così a far parte della Bibliotheca Lindesiana (si veda a tale proposito l’ex libris e lo stemma sulla controguardia anteriore), che James Lindsay aveva costruito e arricchito insieme a suo padre Alexander William Lindsay (n. 1812, m. 1880), realizzando una delle collezioni private più imponenti della Gran Bretagna dell’epoca. Nel 1901 Enriqueta Augustina Rylands (n. 1843, m. 1908) acquistò da James Lindsay l’intera collezione di circa 6.000 manoscritti, tra cui la piccola bible historiée, che da quel momento entrò a far parte della John Rylands Library, che Enriqueta Rylands aveva fondato in memoria del marito John Rylands (n. 1801, m. 1888).
Collocazione attuale – Attualmente il manoscritto fa parte del John Rylands Research Institute and Library dove è conservato con la segnatura French MS 5.
Genere – Cristianesimo – Bibbie / Vangeli.
Contenuto – Il French MS 5 del John Rylands Research Institute and Library è un tipico esempio di Bibbia miniata medievale, in cui il testo ha una mera funzione di supporto alle scene: non costituisce una citazione dal testo biblico ma descrive sinteticamente l’immagine che accompagna. Altri esempi di questo tipo sono la Bibbia di Oxford del XIII secolo e la Bibbia dei Crociati realizzata a Parigi sempre nel XIII secolo. Nel caso del French MS 5 il testo integrativo delle immagini è stato aggiunto anni dopo la realizzazione delle miniature. Le quarantotto scene illustrano episodi tratti dalla Genesi e dall’Esodo, ma sono presenti anche miniature che raffigurano episodi tratti da altri libri. Il progetto originario prevedeva probabilmente un’opera più lunga: una Bibbia illustrata che avrebbe incluso parti del Nuovo Testamento. Va segnalato che nel corso dei secoli alcune carte sono andate perdute.
Lingua – Francese antico.
Scrittura – Littera textualis.
Copisti – È possibile individuare la mano di due diversi copisti.
Decorazione – Quarantotto miniature a piena pagina su fondo oro, inserite all’interno di una doppia cornice in oro e alternativamente in blu e in rosa.
Miniatore – Le miniature sono state realizzate da un unico artista, rimasto anonimo.
Stile – Gotico. Il French MS 5 è riconducibile al «Channel style», uno stile che unisce elementi del romanico e dell’insulare e che si diffuse in Nord Europa a partire dal XIII secolo.

Scheda tecnica: Illuminated Facsimiles

Imago

EDIZIONE IN FACSIMILE

Titolo della pubblicazione – Bibbia Aurea.
Tipo di riproduzione – Riproduzione a colori a grandezza naturale dell’intero documento originale.
Editore – Istituto della Enciclopedia Italiana – Treccani (Roma, 2022), per concessione del John Rylands Research Institute and Library – The University of Manchester.
Collana – Tesori Svelati.
Tiratura limitata – Edizione realizzata in 699 esemplari contrassegnati con numerazione a mano da 1 a 699. Dieci esemplari non venali fuori numerazione sono stati riservati all’Istituto della Enciclopedia Italiana.
Supporto – Carta pergamenata.
Legatura – Legatura in velluto rosso con placche metalliche dorate e incise su entrambi i piatti.
Commentario – Volume di commento in italiano (introduzione di John Hodgson in italiano e inglese), formato 13,50 x 19 cm, XXVI-56 pagine, 14 figure a colori. Testi di Massimo Bray, John Hodgson, Caterina Crestani, Alessandro Giovanardi.
Cofanetto – Facsimile e volume di commento sono inseriti all’interno di un cofanetto cartonato a doppio scomparto rivestito in carta.
Certificato di autenticità – Il certificato con il numero di copia è allegato al colophon del facsimile e autenticato da Massimo Bray (Istituto della Enciclopedia Italiana) e John Hodgson (John Rylands Research Institute and Library – The University of Manchester).
ISBN – 978-88-12-01018-9 (facsimile e commento).
Il facsimile riproduce il più fedelmente possibile le caratteristiche materiali del documento originale allo scopo di sostituirlo nella ricerca scientifica e nelle raccolte del collezionista bibliofilo. La rifilatura e la composizione delle carte riproducono il profilo e la fascicolazione del documento originale. La legatura potrebbe non corrispondere a quella del documento originale così come si presenta nel momento attuale.

Copyright foto: Istituto della Enciclopedia Italiana – Treccani

About The Author

Treccani