Trattato sul Gioco degli Scacchi

Madrid, Biblioteca Nacional de España, MS Vit. 25-6

Contatti

+39 333 9860 410

info@illuminatedfacsimiles.com

Illuminated Facsimiles


Trattato sul Gioco degli Scacchi

Madrid, Biblioteca Nacional de España, MS Vit. 25-6

TITOLI ALTERNATIVI – Tractatus de Ludo Scacorum – Treatise on the Game of Chess – Traité sur le Jeu d’Échecs – Tratado sobre el Juego del Ajedrez – Abhandlung über das Schachspiel.
DESCRIZIONE FISICA – Manoscritto in pergamena, formato 175 x 115 mm, 100 pp.
LEGATURA – Coperta in pelle, con decorazioni e scritte impresse ai piatti e al dorso.
ORIGINE – Repubblica Ceca (Praga).
DATAZIONE – Primo quarto del XV secolo.
PROVENIENZA E COLLOCAZIONE ATTUALE – Nel XVIII secolo il manoscritto è appartenuto al cardinale spagnolo Francisco Javier de Zelada (n. 1717, m. 1801), bibliotecario vaticano dal 1779 fino alla morte. Nel 1798 Zelada – che era un appassionato collezionista di libri – donò la sua ricca collezione alla Biblioteca Capitular di Toledo. Durante la Prima Repubblica spagnola il patrimonio della Biblioteca Capitular fu sequestrato e passò alla biblioteca provinciale di Toledo. All’inizio della Restaurazione parte della collezione fu restituita alla Biblioteca Capitular, ma il Tractatus de Ludo Scacorum – insieme ad altri manoscritti – fu trasferito presso la Biblioteca Nacional de España a Madrid, dove si trova ancora oggi con la segnatura MS Vit. 25-6. Il nome «F. Innocenzo Romano» alla c. 47r indica un probabile proprietario, precedente il cardinale Zelada.
GENERE – Trattati / Libri secolari, Giochi.
CONTENUTO – Nel XIV secolo il frate domenicano Jacopo da Cessole (n. ?, m. post 1322) scrisse il «Liber de moribus hominum et officiis nobilium sive super ludum scaccorum», un trattato morale basato sul gioco degli scacchi. Alcuni studiosi ritengono che il MS Vit. 25-6 della Biblioteca Nacional de España contenga una versione abbreviata di questo trattato. Il manoscritto contiene effettivamente un trattato sul gioco degli scacchi dal tono moraleggiante. Tuttavia – nonostante il legame con l’opera di Jacopo da Cessole – altri studiosi ritengono che la fonte sia diversa.
LINGUA – Latino.
SCRITTURA – Gotica.
DECORAZIONE – Il ricco apparato illustrativo del codice è costituito da 15 cc. miniate, alcune a piena pagina, con una o più scene.
LINK ESTERNI – Biblioteca Nacional De España (scheda descrittiva), Biblioteca Digital Hispánica (manoscritto digitalizzato).

Scheda tecnica: Illuminated Facsimiles

del, Schachbuch

EDIZIONE IN FACSIMILE

Riproduzione a colori a grandezza naturale dell’intero documento originale – Il facsimile riproduce il più fedelmente possibile le caratteristiche materiali del documento originale allo scopo di sostituirlo nella ricerca scientifica e nelle raccolte del collezionista bibliofilo. La rifilatura e la composizione delle carte riproducono il profilo e la fascicolazione del documento originale. La rilegatura potrebbe non corrispondere a quella del documento originale così come si presenta nel momento attuale.
Editore e distribuzione – Siloé, arte y bibliofilia (Burgos, 2008). In Italia il facsimile è stato distribuito da ArtCodex.
Tiratura limitata – 898 copie.
Certificato di autenticità – Certificato con il numero di copia allegato al colophon del facsimile.
Supporto – Carta pergamenata.
Legatura – Legatura corrispondente a quella del documento originale, con l’aggiunta di un fermaglio di chiusura in metallo in corrispondenza della metà del taglio centrale della coperta.
Commentario – Volume di commento in spagnolo, formato 22,50 x 15 cm, pagine 375. Testi di Miguel Hermoso Cuesta e Joaqín Pérez de Arriaga.
Cofanetto – Cofanetto in legno con ripiano superiore in vetro.

Copyright foto: ArtCodex

About The Author

Siloé arte y bibliofilia