Trionfi di Francesco Petrarca: Codice di Firenze

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Ms. Strozzi 174

Contatti

+39 333 9860 410

info@illuminatedfacsimiles.com

Illuminated Facsimiles


Trionfi di Francesco Petrarca: Codice di Firenze

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Ms. Strozzi 174

Categoria:
Titoli alternativi – Strozzi Petrarch – Triunfos de Petrarca.
Caratteristiche fisiche – Codice in pergamena, dimensioni 230 x 145 mm, 102 pagine.
Legatura – Legatura di restauro (Firenze, ditta Masi, luglio 2011).
Regione di origine – Italia (Firenze).
Datazione – Metà del XV secolo.
Provenienza – Il committente è ignoto. Sul margine inferiore della c. 15v è individuabile uno stemma che probabilmente apparteneva alla famiglia dei Bencivenni di Firenze. Tre note di possesso cinquecentesche indicano che successivamente il manoscritto è passato in altre mani. Le prime due note sono alla c. 1r: «Di Matteo di Antonio Guerceti Cittadino Fiorentino»; e «All’Illustrissimo Magnifico […] Signor mio Osservandissimo il Signor Gio. Do(menic)o Ciancialomulini(?)». La terza alla c. 2r: «Di Cosimo Maliani». Nel XVII secolo il codice entra a far parte della collezione di Carlo di Tommaso Strozzi (n. 1587, m. 1670). Nel XVIII secolo viene acquistato da Leopoldo II d’Asburgo-Lorena (n. 1747, m. 1792).
Collocazione attuale – Il manoscritto si trova oggi alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, con la segnatura Ms. Strozzi 174.
Genere – Letteratura.
Contenuto – Sonetti di Giovanni da Firenze, conosciuto anche come Giovanni da Cascia (sec. XIV), Coluccio Salutati (n. 1332, m. 1406), Butto da Firenze (sec. XIV) e Francesco Petrarca (n. 1304, m. 1374), oltre ad un sonetto adespoto alla c. 8r. Seguono i Triumphi di Francesco Petrarca.
Lingua – Italiano.
Decorazione – Alle cc. 1v, 2v, 3v, 4v, 5v, 6v e 7v sono rappresentati: Achille e Polissena, Salomone, Coluccio Salutati, Dante Alighieri (n. 1265, m. 1321), Bonifacio VIII (n. ca. 1230, m. 1303), Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio (n. 1313, m. 1375). Alle immagini dei citati illustres cives, si aggiungono 16 illustrazioni dei vari Triumphi. Alla c. 8v un disegno a punta d’argento con il Triumphus Fame.
Miniatore – Dopo una iniziale attribuzione alla bottega di D’Ancona, le miniature sono state ricondotte al Maestro del Virgilio Riccardiano, Apollonio o Apollo di Giovanni (n. ca. 1415, m. 1465).
Stile – Rinascimentale.

Scheda tecnica: Illuminated Facsimiles

Petrarca

EDIZIONE IN FACSIMILE

Tipo di riproduzione – Riproduzione a colori a grandezza naturale dell’intero documento originale.
Editore – ArtCodex (Castelvetro di Modena, 2012).
Tiratura limitata – 999 copie numerate in cifre arabe.
Certificato di autenticità – Il certificato con il numero di copia è allegato al colophon del facsimile e autenticato da Luciano Malagoli (ArtCodex) e Maria Prunai Falciani (Biblioteca Medicea Laurenziana).
Supporto – Carta pergamenata.
Legatura – Coperta in vitello rosso pieno fiore, conciato al vegetale in fossa, con impressioni a secco e in oro. La legatura e la cucitura delle carte sono state eseguite manualmente, nel rispetto della fascicolazione del codice.
Commentario – Volume di commento in italiano, formato 18 x 28 cm, 196 pagine, immagini a colori. I saggi sono di Giovanna Rao, Giovanna Lazzi e Ada Labriola.
Cofanetto – Il facsimile e il volume di commento sono custoditi in un cofanetto a doppio scomparto.
ISBN – 978-88-6180-008-3 (commentario).
Il facsimile riproduce il più fedelmente possibile le caratteristiche materiali del documento originale allo scopo di sostituirlo nella ricerca scientifica e nelle raccolte del collezionista bibliofilo. La rifilatura e la composizione delle carte riproducono il profilo e la fascicolazione del documento originale. La legatura potrebbe non corrispondere a quella del documento originale così come si presenta nel momento attuale.

Copyright foto: Illuminated Facsimiles

About The Author

ArtCodex