Libro d’Ore di Gregorio XIII

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Ms. Vat. lat. 3767

Contatti

+39 333 9860 410

info@illuminatedfacsimiles.com

Illuminated Facsimiles


Libro d’Ore di Gregorio XIII

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Ms. Vat. lat. 3767

Categoria:
Titoli alternativi – Book of Hours of Gregory XIII – Libro de Horas de Gregori XIII – Stundenbuch Papst Gregors XIII.
Caratteristiche fisiche – Codice in pergamena, dimensioni 248 x 180 mm, I-141-I carte. Le carte sono numerate fino a 142, per un errore di numerazione a c. 3.
Legatura – Legatura settecentesca di restauro, in cartone con rivestimento in pelle marrone e cornice in oro a motivi geometrici lungo i margini dei piatti. Il dorso risale ad un successivo restauro della metà del XIX secolo.
Regione di origine – Francia (Parigi).
Datazione – Il manoscritto è stato prodotto nella seconda metà del XV secolo, e miniato tra la fine del XV secolo e l’inizio del XVI secolo.
Committenza – Il calendario e l’Ufficio della Beata Vergine Maria sono stati redatti secondo l’uso di Sarum (Salisbury): questo significa che la committenza del manoscritto è inglese.
Proprietari successivi – Il codice è appartenuto a Gregorio XIII (n. 1501, m. 1585), nato Ugo Boncompagni, 226° papa della Chiesa cattolica dal 1572 fino alla morte. Le circostante attraverso le quali sia giunto nelle sue mani sono ignote.
Collocazione attuale – Il 5 novembre del 1578 Gregorio XIII donò il manoscritto alla Biblioteca Apostolica Vaticana, dove si trova tuttora con la segnatura Ms. Vat. lat. 3767.
Genere – Cristianesimo, Libri di devozione privata.
Contenuto – Calendario (c. 2r); Pericopi evangeliche (c. 15r); preghiere mariane (c. 19r); Ore della Madonna (c. 23r); suffragi (c. 38r); Ore della Croce e Ore della Compassione (c. 71r); Ore dello Spirito Santo (c. 93v); Salmi penitenziali (c. 96r); Salmi Graduali e altri Salmi (c. 104v); litanie e preghiere (c. 106v); Ore dei Defunti (c. 113r); preghiere (c. 133r); suffraggi (c. 142r).
Lingua – Latino.
Scrittura – Littera textualis.
Decorazione – Riccamente decorato con grandi scene tratte dal Vangelo e dalle vite dei Santi, bordure su tutte le pagine, iniziali decorate.
Miniatori – Le miniature sono da attribuire a tre diversi artisti: il Maestro di Filippina di Gheldria, Jean (o Jos) Coene IV – precedentemente identificato come il Maitre des Entrees Parisiennes -, e il Maestro del Libro d’Ore di Gotha.
Stile – Rinascimentale.

Scheda tecnica: Illuminated Facsimiles

der Gregor

EDIZIONE IN FACSIMILE

Tipo di riproduzione – Riproduzione a colori a grandezza naturale dell’intero documento originale.
Editore – ArtCodex (Castelvetro di Modena, 2015).
Tiratura limitata – ArtCodex e la Biblioteca Apostolica Vaticana certificano che il facsimile è stato realizzato in tiratura limitata di 999 esemplari numerati in cifre arabe, più altri LX esemplari destinati ad ArtCodex e alla Biblioteca Apostolica Vaticana.
Certificato di autenticità – Il certificato con il numero di copia, autenticato da Luciano Malagoli (presidente di ArtCodex) e da Mons. Cesare Pasini (prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana), è allegato al colophon del facsimile.
Legatura – Coperta in pelle marrone con impressioni in oro ai piatti e al dorso.
Commentario – Volume di commento in italiano. Introduzione: il libro d’Ore (di Giacomo Baroffio); Tra Francia e Inghilterra, fino a papa Gregorio XIII: descrizione e storia del manoscritto (di Claudia Montuschi); Domine, labia mea aperies. Testo e liturgia (di Giacomo Baroffio); L’ornamentazione (di Caroline Zöhl); Trascrizione del testo (di Giacomo Baroffio); Bibliografia; Indice dei nomi; Indice dei manoscritti e degli stampati antichi.
Contenuti extra – Il cofanetto custodisce al suo interno – insieme al facsimile e al volume di commento – una riproduzione della mappa delle Sette chiese (meta di pellegrinaggio durante il Giubileo indetto da Gregorio XIII nel 1575) e una riproduzione del Canone del 1582 per la riforma del calendario (che pose fine all’utilizzo del calendario giuliano sostituendolo con il più preciso calendario gregoriano, che prende appunto il nome da Gregorio XIII).
ISBN – 978-88-6180-019-9.
Il facsimile riproduce il più fedelmente possibile le caratteristiche materiali del documento originale allo scopo di sostituirlo nella ricerca scientifica e nelle raccolte del collezionista bibliofilo. La rifilatura e la composizione delle carte riproducono il profilo e la fascicolazione del documento originale. La legatura potrebbe non corrispondere a quella del documento originale così come si presenta nel momento attuale.

Copyright foto: ArtCodex

About The Author

ArtCodex